Stu Nicholls | CSSplay | Professional series #1
 
 
 
 
 
 
 

 

    Produzione di spettacoli > Baracche e Burattini > L ombra del lupo

L ombra del lupo

spettacolo di burattini e contastorie

Lo Spettacolo

Ecco un lupo dai tanti risvolti psicologici, non uno, ma tanti lupi, buoni, cattivi, innamorati. Un occasione per interrogarsi sull’ambiguità di questo personaggio delle fiabe, su cosa sia il bene e cosa sia il male, sull’essere e l’apparire. Lo spettacolo mantiene la forma ormai collaudata d’incrociare i burattini con la narrazione, ma ne sviluppa ancor più l’originalità e la scrittura drammaturgica, contaminando fiabe famose come Cappuccetto Rosso, con altre storie popolari o inventate per arrivare ad una, dolcissima, dove il lupo si innamora della pecora. Lo spettacolo ruota intorno ad una suggestiva baracca a forma di lupo, non è una baracca normale, bensì un luogo di sorprese con la caduta di teli illustrati, le scene su rulli,le ante che si aprono e si chiudono, insomma una macchina scenica che è parte integrante dello spettacolo ed ha il compito di spiazzare e stupire. Con questo nuovo allestimento “L'ombra del Lupo” offrirà in un solo evento, senza soluzione di continuità, l’intreccio di tutte le tecniche della tradizione popolare: le teste di legno nella baracca, l'affabulazione, il teatro di oggetti, il teatro di narrazione con il telo illustrato dei cantastorie. Il testo si presta a svariate letture a seconda dell’età dello spettatore, che sicuramente può essere anche molto piccolo, o molto grande! Volendo comunque indicare una fascia scolastica si consiglia il secondo ciclo elementare. Con Alessandro Gigli e Italo Pecoretti, teste di legno di Enrico Bianchi, burattini di Letizia Fiorini, teli illustrati di Debora Ballario, baracca e impianto scenico La Bottega Fantastica.

Premio “Torototela” 2009 della Regione Piemonte ad Alessandro Gigli con la seguente motivazione: “Contastorie insuperabile, maestro nell’animazione di burattini e oggetti, dotato di una sensibilità e di un’intelligenza teatrale fuori dal comune, è capace di fare poesia affettando una cipolla, conquistando qualsiasi tipo di pubblico in qualsiasi circostanza. Uomo schivo e spigoloso fuori dalla scena, ha impresso la sua stessa vita nei quadri dei suoi cartelloni, confondendosi con i suoi indimenticabili e paradossali personaggi.”

Esigenze tecniche

Spettacolo di burattini e contastorie - Rivolto ad un pubblico dai 7 anni in su - Adatto al teatro o a situazioni di strada - Durata 55 minuti - Spazio scenico (a terra o palco o pedana) 600 x 400 cm - La compagnia è autonoma per la fonica e luci - Si richiede allaccio elettrico 3 Kw - Possibilità di raggiungere lo spazio spettacolo con il furgone

 

 

 
 

 

Terzostudio Progetti per lo spettacolo

 alice@terzostudio.it   tel. 0571 485078 

 

 

 

Paginazione dei risultati di query molto lunghe in ASP

  Terzostudio srl Progetti per lo spettacolo - Via della gioventù, 3 - 56024 Ponte a Egola (PI) - P.I. 01945720504